QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Pera dell'Emilia-Romagna Igp, vendite su del 19%

Per la pera dell'Emilia-Romagna Igp aumentano i volumi commercializzati e la riconoscibilità del prodotto. Fattori positivi che, secondo il presidente del Consorzio di valorizzazione e tutela Piergiorgio Lenzarini, si accompagnano a un'ottima annata per questo frutto.

Pera dell

La strada è quella giusta. Per la pera dell'Emilia-Romagna Igp aumentano i volumi commercializzati e la riconoscibilità del prodotto. Fattori positivi che, secondo quanto spiega il presidente del Consorzio di valorizzazione e tutela Piergiorgio Lenzarini, si accompagnano a un'ottima annata per questo frutto.

- Quali sono le caratteristiche – in termini di volumi e qualità – del raccolto 2016?

«Quest'anno la produzione di pere si caratterizza per i requisiti qualitativi eccellenti, con un ottimo grado zuccherino e volumi non eccessivi. Ci sono tutti i requisiti per parlare di un'ottima annata anche se va detto che gli ettari certificati Igp sono da tempo attestati sulle 400 unità, stabili.»

- Sul mercato qual è il trend della richiesta di prodotto Igp?

«Abbiamo rilevato un incremento del 19% dei volumi venduti. Una piccola ripresa anche se i quantitativi sono ancora limitatissimi.»

- Da quali canali è sostenuta la domanda?

«La grande distribuzione, soprattutto con le private label dedicate ai tipici e il dettaglio tradizionale.»

- Sul fronte della comunicazione come agire sul consumatore?

«Bisogna rendere percepibile la differenza tra un prodotto standard e un Igp: va detto che il legame prodotto-territorio in Italia è importante, più che in ogni altro Paese d'Europa.»

- I cambiamenti avvenuti lungo la filiera della pera, con le nuove aggregazioni, come si sono riflessi sul mercato?

«I cambiamenti hanno fatto bene al mercato  creando vivacità e dinamismo. Hanno inoltre messo in grande evidenza il prodotto, anche sui media nazionali.»

La pera dell'Emilia Romagna Igp fa parte del progetto europeo triennale di comunicazione e promozione della frutta e della verdura Dop e Igp. L'Europa firma i prodotti dei suoi territori è il messaggio forte che la campagna vuole divulgare, sottolineando così l'esigenza di qualità e l'esperienza di consumo gratificante che l'etichetta europea garantisce. Insieme alla pera dell'Emilia-Romagna, sono protagonisti per l'Italia la pesca e nettarina di Romagna Igp e il radicchio di Treviso Igp.

 

Articolo pubblicato su Italiafruit News il 1/2/2017.


Le società del gruppo

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! RSS Evoluzioni Web